Di domini, hosting e DNS

Ci sono diversi casi in cui un dominio viene registrato presso un fornitore mentre l’hosting (o un altro servizio) è altrove; i casi più comuni che mi vengono in mente sono i blog su Blogger e i Tumblr che desiderano utilizzare un proprio nome a dominio mantenendo la comodità di una piattaforma pubblica, oppure quando il dominio di primo livello che avete scelto non è gestito dall’hoster: un caso molto comune sono i domini .it su un provider statunitense. In quest’ultimo caso, poiché non sono supportati i .it, è necessario registrare il dominio altrove e poi intervenire sul DNS in modo da “puntare” il dominio sui server corretti. Continua a leggere

Tumblr su DreamHost

E’ noto che i tlog generati con Tumblr possono essere ospitati da un dominio di proprietà seguendo alcune semplici indicazioni; bisogna solo fare attenzione che il registrar permetta la gestione dei DNS. In Italia il più noto ed economico è Tophost; anche WebPerTe, il mio provider, lo permette mentre su Aruba non credo sia possibile, a meno di scegliere un piano senza hosting. Si possono usare sia domini di secondo livello (es: miotumblr.com), che di terzo livello (es: tumblr.miodominio.com). Accertatevi che il vostro fornitore vi permetta di gestire i DNS, prima di acquistare un dominio. Continua a leggere