Leggi il cartello

Venerdì sera, GGD#3, io e due signorine delle PR Symantec, main sponsor dell’evento.

Io e Symantec

Il twit era una reply a questo, che era stampato sulla seconda pagina.

Mi dicono che si sono resi conto della pesantezza delle ultime versioni, a causa della quale Symantec ha perso una fetta di mercato andata soprattutto a Kaspersky, e affermano che le nuove siano molto piu’ leggere, essendo stato riscritto l’80% del codice.

(*)

La cena delle ragazze [inserire qui la traduzione di “geek”]

Girl Geek DinnerBello. Ho trascorso una serata piacevole e stimolante; appena arrivato ho avuto una strana sensazione constatando veramente cosa significhi “essere in minoranza” in un contesto del genere. Di solito non ci faccio caso, dato che normalmente gli uomini sono sempre in numero maggiore; trovarsi per una volta dall’altra parte è stato istruttivo. Nel corso della serata l’atmosfera si è rivelata invece estremamente positiva e rilassata, e mi ha fatto sentire completamente a mio agio, ma confesso che all’inizio mi sono fatto delle domande cercando di capire che aria avrebbe tirato. Continua a leggere

Di tecnologia, di donne geek, di condivisione e di espressione

Tra qualche giorno ci sarà la GGD, una cena/evento dedicata alle donne geek alla quale ho avuto la fortuna ed il piacere di essere invitato in qualità di “esemplare” maschio, assieme ad un’altra ventina di uomini. Sebbene la definizione di geek identifichi diverse categorie di persone, le definizioni sulle quali sto riflettendo in questi giorni sono:

“A person who is interested in technology, especially computing and new media. Most geeks are adept with computers, and treat the term hacker as a term of respect, but not all are hackers themselves.” Continua a leggere