Di domini, hosting e DNS

Ci sono diversi casi in cui un dominio viene registrato presso un fornitore mentre l’hosting (o un altro servizio) è altrove; i casi più comuni che mi vengono in mente sono i blog su Blogger e i Tumblr che desiderano utilizzare un proprio nome a dominio mantenendo la comodità di una piattaforma pubblica, oppure quando il dominio di primo livello che avete scelto non è gestito dall’hoster: un caso molto comune sono i domini .it su un provider statunitense. In quest’ultimo caso, poiché non sono supportati i .it, è necessario registrare il dominio altrove e poi intervenire sul DNS in modo da “puntare” il dominio sui server corretti. Continua a leggere