Andrea Beggi

To a man with a hammer, everything looks like a nail.

Ho postato, adesso pingo!

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Esiste una serie di servizi che si occupano di tenere traccia delle relazioni tra i blog, sia in termini di contenuto che di link, oppure offrono servizi aggiuntivi che migliorano la dotazione “base” della nostra piattaforma. Alcuni esempi sono: Technorati, FeedBurner, MyYahoo, Blogrolling, BlogStreet, NewsGator, e molti altri.
I blog sono moltissimi, e non è possibile per questi servizi visitarli tutti periodicamente; è molto più pratico che essi siano “avvertiti” dell’esistenza di nuovi post da indicizzare. Devono essere “pingati”, come si dice in gergo bloggheresco.
Ogni volta che scrivete un nuovo post, sarebbe opportuno che fosse notificato a questi servizi, in modo che essi vengano a visitare il blog per indicizzarne il contenuto.
Con questo sistema, si riduce enormemente il traffico e la banda necessaria, poichè i loro spider si muovono solo quando è necessario.
Perché è utile essere listati da questi servizi? Essi aiutano a tessere la trama delle relazioni che si stabiliscono tra i blog, ad esempio aggiornando un blogroll sul sito di qualcuno, oppure informandolo che in un post si parla di lui e così via. In definitiva ci aiutano a diffondere meglio ed in maniera più completa i nostri contenuti, e ci portano anche traffico.
Le piattaforme più recenti e diffuse supportano automaticamente il ping ad uno o più servizi, che vanno inseriti in un box apposito, ad esempio in WordPress bisogna popolare la casella Update Services che si trova nel menu Options -> Writing.
Questi servizi sono tanti, e pingarli tutti rallenterebbe molto la pubblicazione del post. Per ovviare a questo inconveniente possiamo utilizzare Ping-o-matic, tramite il suo servizio RCP. Per farlo basta aggiungere alla casella l’indirizzo http://rpc.pingomatic.com/.
Ping-o-matic agisce come un proxy, pingando a sua volta per nostro conto tutti i più diffusi servizi. Sulla homepage trovate la lista.
Le piattaforme pubbliche tipo Splinder, Blogger e Typepad non hanno la possibilità di pingare automaticamente, se volete farlo dovete inserire a mano, ogni volta, il nome e l’url del blog su Ping-o-matic, ma esiste una soluzione e ne parlerò in un prossimo post.

Aggiornamento: così i commentatori critici anonimi si placano. Le piattaforme pubbliche non hanno possibilità di pingare i servizi che volete voi. Dovete accettare quello che (eventualmente) pingano loro.

18 Commenti

Zelig | #

Io uso WP, ma purtroppo il sito sta su Altervista che non mi consente di fare connessioni verso server esterni, quindi non ho la possibilit di inviare ping di nessun tipo! 🙁
In pratica mi tocca ricordarmi di notiziare manualmente Ping-o-matic ogni volta che posto qualcosa…

Skop | #

Ciao,
io con Riassunto mi sono trovato in questo bel problema descritto da Andrea, e mi pareva ingiusto ed impossibile dover affrontare un traffico enorme solo per vedere se il blog aggiornato. Ma d’altra parte, non posso neanche chiedere di farmi un ping ogni volta che uno dei blog o siti inseriti cambiano un articolo… Allora anche io sto lavorando ad un sistema per migliorare, e di molto, traffico ed afficienza. Son curioso di vedere il buon Beggi che idea ha… 🙂

C:\arlo | #

Aggiungo il ‘giovane’ ma promettente Pingoat
( http://pingoat.com ). L’ho progressivamente sostituito a Ping-o-matic.

Ciao, C:\arlo.

Barbara | #

Grazie mille capisco poco di ste cose ora controllo etc 🙂

chico | #

Scusa andrea, ma per ping-o-matic non basta salvarsi l’url della pagina di “ping riuscito”?
Nel mio caso una cosa del genere
http://pingomatic.com/ping/?title=&blogurl=&chk_weblogscom=on&chk_blogs=on&chk_technorati=on&chk_feedburner=on&chk_syndic8=on&chk_newsgator=on&chk_feedster=on&chk_myyahoo=on&chk_pubsubcom=on&chk_blogdigger=on&chk_blogrolling=on&chk_blogstreet=on&chk_moreover=on&chk_weblogalot=on&chk_icerocket=on&chk_newsisfree=on&chk_topicexchange=on

tra l’altro se si vuole modificare le selezioni dei server basta eliminare il parametri chk_ corrispondente
es se non voglio pingare syndic8 tolgo chk_syndic8=on

Andrea | #

Caro UnTapiroPerTe, dal dal blog di Ping-o-matic:
http://pingomatic.com/blog/2005/09/23/pingshot/
“The Feedburner guys have announce Pingshot which seems like a great service for their users. We get tons of requests for automatic pinging from Typepad or Blogger, well now if you are on either service and your feed is managed by Feedburner they can automatically ping us for you. You can use our service to notify Ping-O-Matic, which will in turn relay updates to other services. They also seem to be the first service to support RSS Ping!”
Quindi, a quanto pare queste piattaforme non pingano automaticamente ping-o-matic. Splinder l’ho incluso io e sono andato a naso.
In ogni caso pingare questi servizi garantisce l’aggiornamento dell’indicizzazione in tempo reale.
Ma questo l’argomento di un prossimo post.
Comunque.
Se vai a vedere il codice html del primo risultato di Spaces, trovi:
img src=”http://c.spaces.msn.com/CollectionWebService /c.gif?space=babina2&
page=%e2%99%a5+Babi+%e2%99%a5+%3a+%e2%99%a5 +TeZoRuCCi+%e2%99%a5&
referrer=http%3a%2f%2fhttp://www.technorati.com %2fsearch%2fspaces%3flanguage%3dit ” ecc ecc
Quindi MSN Spaces come piattaforma si incarica di pingare Technorati, ma non gli altri servizi.
Per Splinder non so se succeda, sul codice delle pagine Splinder non c’ un link a Technorati, ma sicuramente non pinga ping-o-matic.
Ti confesso che non ho idea se Technorati abbia deciso di sua iniziativa di indicizzare Splinder, oppure se Splinder pinga da solo Technorati
Comunque i problemi tra Splinder e Technorati ci sono, basta quardare qui:
http://soluzioni.splinder.com/tag/technorati
Grazie per la precisazione, accetto il tapiro!

Andrea | #

Chico, non capisco cosa mi vuoi dire…

chico | #

Scusa, mi rendo conto di essere stato per nulla chiaro.
Mi riferivo all’ultima frase del tuo post: se sei su un servizio che non pinga ping-o-matic, invece di andare ogni volta sulla pagina di ping-o-matic, inserire i tuoi dati e selezionare gli obbiettivi del ping basta che dopo aver fatto queste operazioni ti salvi la url della pagina che ping-o-matic ti ha restituito e usi quella…

Facevo poi notare come la suddetta url fosse di facile interpretazione e quindi manipolabile anche a manina…

UnTapiroPerTe | #

Una cosa che non sopporto che uno cerchi di arrampicarsi sugli specchi per dimostrare la propria tesi (sbagliata).

Ok, togliamo Splinder che su Technorati ha problemi (mancano i tag per alcuni blog…), ma almeno spaces e bloggers.it non hanno alcun problema l, quindi la generalizzazione di base al tuo post (i servizi pubblici non danno i ping…) sballata.

Del resto problemi di compatibilit si possono avere anche sul proprio blog personale.

PS anche blogspot fa i ping, per lo meno su weblogs:
http://www.weblogs.com/
e weblogs a sua volta utilizzato dai vari technorati, pubsub etc… come feed.

Michele | #

Io non uso pig-o-matic, lo usavo, adesso uso

http://pingoat.com

molto veloce.

Per mi chiedo: possibile che non sia ancora nato un servizio online che faccia il ping al posto mio, tipo una volta al giorno, in modo da non dover andare, dopo l’inserimento di ogni post da ping-o-matic o pingoat per fare il ping? Mi sembra assurdo…

PlacidaSignora | #

Avevo letto “adesso piango”.
E mi stavo preoccupando ;-))

Mauro | #

@PlacidaSignora – Il 09/11/2005 alle 01:00
Avevo letto adesso piango.
E mi stavo preoccupando 😉 )

Grazie per questa splendida notizia! Non sono l’unico ad aver letto “adesso piango”! 😀

superbirra | #

…e poi ci lamentiamo che la rete lenta…

Personalmente ritengo che i blog abbiano snaturato lavera realt e funzione di internet di condividere conoscenza tecnica.

Per quei pochi blog interessanti che esistono, ne esistono milioni di assolutamente inutili.

Viva il grande fratello (di Orwell) e abbasso la troppa libert.

Adesso ho contribuito anche io a generare traffico

Andrea | #

Tapiro: io ho argomentato la mia risposta con citazioni e link, non lo chiamerei arrampicarsi sugli specchi. Comunque, visto che ne fai una questione, ho aggiornato il post.
Se vuoi essere veramente costruttivo e pensi di poter dire la tua sull’argomento, scrivi un post e te lo pubblico volentieri. Sono sempre disposto ad ascoltare che ne sa pi di me.
Naturalmente dovrai rinunciare all’anonimato.

P.S. “Del resto problemi di compatibilit si possono avere anche sul proprio blog personale.” E’ un’affermazione che lascia il tempo che trova, senza un riscontro adeguato. Ed anche le altre affermazioni, tra l’altro. Blogspot ha ancora pesanti problemi secondo me:
http://www.vincentrich.com/2005/08/28/blog-and-ping-with-blogspotcom-solution.html

valeria | #

ottimi suggerimenti, l’ottimizzazione è importante.