Andrea Beggi

Perché non si può essere sempre la parte migliore di noi stessi.

I Baustelle non hanno inventato nulla

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

China Crisis – Whishful thinking – 1984

8 Commenti

Samuele | #

Anzich ascoltare pessimi dischi sarebbe meglio che tu andassi a dormire. Sono le 3 !!

Dario | #

Una volta i green day,ora i baustelle. Ok,mi trovi d’accordo anke a me in parte,nessuno inventa pi niente. Ma c’ qualche gruppo “recente” che ti garba cos tanto ? A me probabile,ma non me ne vien nessuno in mente ora.

Pinellus | #

I Baustelle sono la conferma che gli anni 80 sono tragicamente tornati. Dandy, Punk, RockGlamour…per non parlare della decadenza culturale in genere del nuovo edonismo. Che Dio ce ne scampi.
p.s. A me sti Baustelle non piacciono per nulla.

Andrea | #

Samuele: e tu?
Dario: in realt a me piacciono sia i GD che i Baustelle. Per sono vecchio ed ho una buona “memoria musicale”, e volevo far notare che, per me, certi suoni non sono una gran novit…
Pinellus: non sono obiettivo. Negli ’80 mi sono divertito troppo.

Dario | #

Essi come ho detto difficile “inventare” qualcosa di “nuovo”. A me piace Sergio Caputo,lo so,non lo conosce nessuno e son gusti strani: eppur non son “vecchio”,eheh 😉

Andrea | #

Dario, se non sbaglio adesso fa jazz in USA, vero?

Dario | #

Esatto Andrea,ha fatto un ultimo album Smooth Jazz,tutto strumentale,da chitarrista Jazzista per capirci ed venuto in tourne questa estate in Italia (purtroppo l’ho perso).
Ha un sito personale http://www.sergiocaputo.com ed un blog: http://www.sergiocaputo.blogspot.com/ .
Se ti interessa ascoltarlo ho tutta la discografia (capisc a me 😛 ).

Andrea | #

Io di Caputo conosco solo Sabato italiano…meglio lui o Gianni Togni?
🙂