Mandala informatico

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

XP emulato su MACQuesto che vedete qui è XP Professional installato nell’emulatore Q, sotto MAC OSX. Solo a fare il boot impiega quasi un’ora mezz’ora. L’installazione è stata fatta in più sere diverse, mi pare 4 o 5, salvando ogni volta lo stato della macchina e riprendendo la sera dopo. Il sistema è lento nelle operazioni che non implicano attività di disco. Appena si accede all’hard disk virtuale i tempi diventano geologici. Sostanzialmente inutile, per ora.

13 pensieri riguardo “Mandala informatico

  1. Puoi provare con Virtual PC per vedere se ti può venire in aiuto, non occorrono grandi risorse:
    * Mac OS X 10.1.5 o successivo
    * Computer Mac con processore PowerPC G3 o G4 – solo modelli nativi, aggiornamenti non supportati
    * Processore a 500MHz o superiore
    * Unità CD-ROM

    Spero di averti aiutato,
    Saluti

  2. supermegastragrande OT

    OT1: come mai non funziona la mia icona gravatar?

    OT2 (ptrebbe essere uno spunto): mi è arrivato ieri il router Fon, ora volevo chiederti…
    il router l’ho collegato dietro un altro routerwireless adsl, ed ho a disposizione anche un altro access point wireless (in totale ho tre apparati wifi 802.11g a 54 mbit)

    Come posso fare per metterli in parallelo? e permettere creare quindi una sola rete wifi on sovrapposizione di segnale? in modo che quando perdo il segnale da uno lo riprendo dall’altro?

    ciao e grazie per la risposta 🙂

  3. Come ti ha già comunicato Troutman, prova con Parallel Desktop: diversi miei compagni hanno adottato questa soluzione con successo, anche se, permettetemelo, Windows XP su un Mac mi sa di blasfemo.

  4. Andrea,

    io uso il vpc di ms su un g4, e devo dire che non và male, ok sul dp2.5 g5 con 8gb di ram è come usare un vero pc, ma onestamente è proprio sul g4 portatile che lo uso di più.

    dipo aver provato diverse configurazioni, sono arrivato alla conlclusione che l’installazione minima di windows xp è la migliore in assoluto. evita qualunque orpello, togli tutti i temi e soprattutto non usare il networking (a meno che tu non ne sia proprio costretto, anche se hai quello di tiger)

    se lasci windows pc caricato, e chiudi solo il pc virtuale, il tempo di restorre è inferiore ai 30 secondi, mentre il tempo di boot è di 1,40.

    Nel frattempo mi sto facendo riscrivere l’applicazione con xcode, e appena posso butterò via vpc702.

    l’altro vantaggio, è che puoi copiare l’immagine disco che usi per il tuo vpc per fare altri vpc identici al primo.

I commenti sono chiusi