Mi si nota di più se non ci sono?

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Pare che ieri sera a Milano ci fossero parecchi blogger invitati alla presentazione di Vista.
Evidentemente io e Dave siamo antipatici a mamma Microsoft, visto che ci hanno lasciati a casa come Cenerentola.
Avremmo dovuto presentarci a festa iniziata, su una carrozza a forma di mela trainata da quattro pinguini, per poi scappare prima di mezzanotte perdendo il nostro mouse di cristallo.

27 risposte su “Mi si nota di più se non ci sono?”

  1. Per quel che ne posso capire io di sistemi operativi la mia presenza non avrebbe aggiunto nulla; la tua assenza invece sì che la dice lunga sulla miopia di Microsoft Italia.

    Per il resto, io mi vedo meglio nei panni della strega della Bella Addormentata nel bosco, quella che non la invitano e lei s’incavola e gliela fa pagare. E ora scusa ma devo urlare “viva Linux” dalla finestra

  2. Si effettivamente hanno distribuito gli inviti “ad capocchiam” cioè tutti i geek duri e puri non sono stati invitati… secondo me si sono ben guardati di portarsi in casa gente che ne sappia un pochino di SO per evitare di avere un effetto controproducente.

  3. Io avevo ricevuto l’invito, ma francamente la presentazione di Vista è uno degli eventi meno interessanti dell’anno. Anche se non usassi Linux per il 95% del mio tempo, non avrei un PC abbastanza potente per farci girare Vista, e soprattutto non vorrei mai tirarmi in casa le note limitazioni dovute all’utilizzo esteso del DRM.

    Quindi ieri sera sono rimasto a casa a farmi i fatti miei. 🙂

  4. Ah, che delusione. E io che pensavo mi avrebbero invitato in virtù della mia passione per le finestre altrui. Mi sarei accontentato di una camera con vista, dalla quale seguire la presentazione, da lontano, con un binocolo.

    Magari avrei potuto telefonare on stage e fare qualche domandina interessante, tipo…che ne so…come mai se i driver di una mia scheda non sono certificati, il sistema inizia a degradarne le prestazioni, oppure perché parte della potenza del sistema viene impiegata per controllare, ogni 30 micro secondi, che nessuno stia tentando di approfittarsi di qualche contenuto protetto da DRM.

    Insomma, magari ci usciva che basta un’autocertificazione all’italiana, “Giurin, giurello, il DRM è bello”, per far sì che il sistema la smetta di consumare risorse giusto perché non si fida di me.

  5. Ho come il presentimento che la motivazione espressa da Davide sia quella più rispondente alla realtà; avranno accuratamente evitato di essere fatti bersaglio di domande troppo tecniche e specifiche proprio al lancio del nuovo OSbrontosauro.

  6. Non ti sei perso niente, in quanto non c’erano veri tecnici a cui fare domande più serie..oltretutto ho notato che quasi tutti i presenti erano utenti mac.

    Nel post per Downloadblog sono stato abbastanza diplomatico in quanto a diverse mie domande non sono stati in grado di rispondere.
    Alla domanda “ma perché vista upgrade ha sempre bisogno del sistema precedente installato, anche nel caso di una reinstallazione?” mi è stato risposto “anche noi l’abbiamo scoperto traducendo le confezioni”.

    Chiedi poi a Lele Dainesi del test di Valdemarin..

  7. Caro Andrea
    ci sei mancato !
    concordo con quello che dice Christian Conti con cui abbiamo diviso seggiole e domande

    copioincollo autoerefernzialmente da
    http://www.pasteris.it/blog/2007/01/30/discorso-sul-metodo-un-approccio-politico-mediatico/

    Il bloggante pensava che alla SerataVista sarebbero stati invitati dei blogger a forte contenuto tecnologico, seguendo le tassonomie classiche tendenti nerd-geek.

    Errore assoluto ! Se ne trovavano neanche per riempire le dita di una mano. O forse hanno rinunciato all’invito o avevano troppi casini logistici per esserci.

    In effetti la blogosfera tecnica dura e pura era ed è di difficile approccio dato che in buona parte è “schierata” a favore del mondo Linux o MacOs.

  8. Domanda per chi c’era:
    qualcuno ha chiesto a Microsoft UN motivo per cui vale la pena adeguare l’hardware e passare al nuovo sistema?
    Io francamente non lo ho trovato!
    L’effetto per me è stata una netta accellerazione nel passaggio a Kubuntu.

    bob

  9. un motivo bob e’ che Vista ha un motore di ricerca decente (una cosa tipo spotlight). Quanto alle dietrologie su chi invita chi il mio parere e’ che a parte alcune persone molto note (De Biase, Carlini ecc) molti dei blogger invitati erano blogger che MS conosce perche’ li ha invitati altre volte in passato. Ieri sera io e Valdemarin ci dicevamo appunto che si sarebbe dovuto invitare gente come Beggi, ma non credo che ci sia alcuna interessante dietrologia da scoprire.

  10. Beh io uso Google desktop search, nel passato ho provato Copernic, Exalead e credo ce ne siano tanti altri gratuiti o a pagamento.
    Quello di Microsoft sarò più bello, ma non mi pare che il gioco valga la candela!

    bob

  11. Andrea, rimettiti presto che abbiamo tanto da fare:))

    Per il non-invito io la vedo così: certo che ti hanno inserito nella loro lista di blogstar da invitare!

    Il problema è che la suddetta lista la fanno girare su Windows e proprio ieri un -scegli pure tu un item-:
    a) baco dell’OS
    b) spyware aggressivo
    c) virus sconosciuto
    ha impedito il normale funzionamento:P

  12. Devo dire che è abbastanza migliorato, io lo uso senza grandi problemi, ma forse non ho neanche grandi esigenze, in ogni caso ci sono ottime alternative che, quando non gratuite, costano alcuni ordini di grandezza meno di Vista.

    Linux presenta soluzioni molto efficaci (tracker+nautilus)…

    Temo che l’unico vero motivo che porterà la grande maggioranza della gente a passare a Vista sarà il fatto che se lo troverà preinstallato.

    bob

  13. Aaaaaaaaaa voglio essere invitato alla presentazione di Leopard. Le ultimi 2 volte che sono stato a una presentazione di Apple si sono inchiodate le due macchine che ho toccato, e una mandava pure pernacchie. Posso esimermi dalla terza prova?

I commenti sono chiusi