ASUS ZenWatch 2

ASUS ZenWatch 2Grazie al solito Massimo, ho avuto modo di provare per un paio di settimane un ASUS ZenWatch 2. Si tratta di un orologio Android Wear di ultima generazione, con uno schermo lucido da 1.63″ e un bel cinturino in pelle; la cassa è in metallo brunito e la costruzione sembra robusta. Tutti i materiali sono di ottima qualità e l’assemblaggio è perfetto. Dal modo in cui è fatta la cassa credo che si possa adattare un cinturino normale di misure standard. L’ho testato potendolo paragonare al mio Sony SmartWatch 3, di sui sono soddisfatto. Continua a leggere

Auricolari Sudio VASA

VASA3Sudio AB è un neonato brand Svedese che produce auricolari con un design minimal e una particolare attenzione alla qualità del suono. La sua filosofia è: “promuovere gli auricolari non semplicemente come un prodotto elettronico, ma anche come un accessorio estetico e di lifestyle.”

Sudio

Il sito di Sudio è particolarmente efficace per rappresentare questa visione, corredato dalla giusta dose di storytelling, immagini curate (che infatti provengono dalla pagina Instagram di Sudio), grafica slavata e descrizione della cura posta nella realizzazione dei loro prodotti, che vengono venduti esclusivamente online. Il design degli auricolari è molto bello e descrive bene l’attenzione e la cura per il particolare. Quando mi hanno proposto di provare uno di questi auricolari svedesi, ho accettato con piacere perché incuriosito dalla qualità e dalla cura artigianale promesse dall’azienda.
Silvia mi ha mandato un paio di Sudio VASA e io ho scelto un bel blu carico nella versione Android. Già dal packaging le promesse vengono mantenute: non ho mai visto un paio di cuffie confezionate con tanta cura e con una tale qualità dei materiali da imballo. Continua a leggere

Brooks Adrenaline GTS 16

GTS16Durante i miei anni di corsa ho usato scarpe di marche diverse con risultati alterni, e negli ultimi tempi mi ero fermato su Brooks perché le caratteristiche delle Adrenaline GTS mi sembravano adatte a me e mi ci trovavo molto bene. Finché, con il modello GTS 15, ho avuto qualche problema: in Brooks devono aver cambiato le dimensioni o la calzata perché alla fine della corsa mi facevano male le piante dei piedi e la punta delle dita. All’inizio era solo un fastidio ma in seguito, durante la preparazione di una maratona e allungando le distanze, la situazione è peggiorata. Un giorno, dolorante al ritorno da un lungo di una trentina di km, ho deciso che avrei buttato le scarpe dopo la gara (non si cambia modello di scarpe poche settimane prima di una maratona). Ho quindi salutato Brooks e mi sono rivolto ad altre marche. Continua a leggere

Motorola Moto X Force

moto_x_force_shatterproofMotorola Moto X Force è uno degli ultimi prodotti della gamma Moto X di Motorola. Si tratta di una famiglia di telefoni di ottima qualità, buona fattura, equipaggiati con processori veloci e dotati di una versione di Android poco customizzata e molto vicina alla Google Experience.

Ho provato per qualche settimana Moto X Force, uno smartphone AMOLED da 5,4 pollici equipaggiato con un impressionante Processore Qualcomm Snapdragon octa-core da 2 GHz accoppiato con una GPU Adreno da 600 MHz. La dotazione hardware è ai massimi livelli: display Quad HD 1440p (2560 x 1440) da 540 ppi con una luminosità eccezionale, fotocamera posteriore da 21 MP, e video 4K a 30 fps; la connettività ha tutto quello che vi può venire in mente tranne la telepatia. Dati tecnici completi e ulteriori descrizioni si trovano sulla pagina dedicata. Continua a leggere

ASUS ZenPad S 8.0

ZenPad1Ho provato per qualche settimana uno ZenPad S 8.0, uno dei nuovi tablet di Asus. Ha un display da 8 pollici QXGA, un processore Intel Atom Quad-core a 64 bit, 4 GB RAM e una GPU molto veloce. Le specifiche in dettaglio si trovano sul sito Asus.

Una volta aperta la scatola, mi hanno subito colpito leggerezza e sottigliezza: meno di 3 etti e 6,6 millimetri, rispettivamente. Il corpo del dispositivo è quasi interamente occupato dal display e i bordi sono ridotti ai minimi termini. Una cornice di alluminio corre attorno al tablet aggiungendo solidità e eleganza a una linea molto bella. La parte posteriore è peculiare: una specie di pelle molto piacevole al tatto che rende la presa più sicura. Come con tutti i tablet, ho sempre una sensazione di disastro imminente in caso di caduta, ma credo sia un problema mio. In ogni caso mi è stata fornita anche una cover ripiegabile che protegge schermo e corpo dell’unità e ha anche un piccolo alloggio per uno stilo opzionale, supportato da ZenPad.ZenPad-retro
Sul bordo sinistro ci sono i pulsanti di blocco schermo e il rocker del volume, che non ho trovato particolarmente riusciti: non hanno praticamente nessun feedback tattile ed è difficile capire se la pressione è stata sufficiente ad azionarli.
ZenPad S 8.0 è arrivato con Android Lollipop 5 ed è molto veloce, grazie alle sue CPU e GPU particolarmente performanti. Non c’è nessun lag, nessuna attesa, tutti i comandi impartiti vengono eseguiti immediatamente e l’uso è sempre piacevole. Le applicazioni proprietarie di Asus sono meno invasive di quelle dei competitor, ed è una cosa che ho gradito molto. (A onor del vero non le ho neppure provate, preferisco usare le applicazioni standard già presenti in Android). L’interfaccia ZenUI non è particolarmente invadente e non sembra peggiorare le prestazioni.
Abituato al form factor particolarmente “stirato” del mio Nexus 7, ci ho messo un po’ ad abituarmi ai 4/3 di ZenPad, che alla fine si è rivelato altrettanto piacevole.
Lo schermo è spettacolare. E lo riscrivo. Continua a leggere