Andrea Beggi

Puoi fare quasi qualunque cosa, per 30 secondi.

Vi devono dire cosa avete in tasca?

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Nell’ultimo perdiodo va tanto di moda il desktop search. Per ora a me non interessa assolutamente.
I miei documenti sono nelle cartella Documenti, divisi in cartelle secondo l’argomento, i ferri del mestiere sono in Tools. Indovinate dove sono le immagini, divise per anno e occasione o per soggetto?
Se proprio non trovo qualcosa, la funzione ricerca del sistema operativo svolge egregiamente le sue funzioni. La cache dei browser viene cancellata spesso. I contatti e gli appuntamenti sono gestiti da Palm Desktop, la cui funzione di ricerca fenomenale.
Possibile che si abbia bisogno di un altro strumento? Perch mi devo rompere le scatole a installare e usare una roba che non aggiunge nulla alle funzioni di base di qualunque PC? Tanto pi che l’unica cosa per la quale potrebbe avere un senso, cio la ricerca sulle risorse di rete, non la fa.
Sto invecchiando e non vedo il futuro oppure sono troppo pragmatico? Chi lo sa…

15 Commenti

_Maxime_ | #

Non ho mai approfondito l’argomento Desktop Search perch cos come era stato sommariamente descritto mi sembrava una cosa inutile, e me lo stai confermando. Mi chiedo, viste le polemiche sulla privacy, se possa essere utilizzato come una sorta di “file sharing inconsapevole”. In ogni caso, non vedo perch potrei mai usarlo, visto che a malapena utilizzo la funzione di ricerca del sistema operativo. Rallegramenti (che non c’entra un cazzo ma siccome oggi me l’hanno detto per complimentarsi di una mia iniziativa, mi rimasto impresso).

Giovy | #

Beh, Google Desktop Search (cos come altri tool del genere) sono solo “strumenti” messi a disposizione del pubblico.
Se non ne hai bisogno, non mica obbligatorio installarli? 😀
Quanti scanner di rete ci saranno in giro? Migliaia! Servono tutti? NO. Una volta trovato quello che pi ci piace (che pu essere AATools o Nmap) usiamo sempre quello, ed ignoriamo gli altri…
Se ci fossero funzioni simili integrate nel SO (in Windows no, ma nmap compreso in molte distro Linux) probabilmente non avremmo neanche bisogno di scaricare ed installare altri tools… 😉
Inoltre, non tutti sono ordinati come te… 😛

TheEgo | #

No no… proprio cos. Il giocattolino sembra davvero inutile al momento… 🙁

zuppah | #

“hey, come faccio a vedere che cosa c’ nel dischetto?”
“clicca due volte su ‘a’… come per c e d…!”
“e dove lo trovo?”
“ti ho messo il collegamento sul desktop”
“ma se faccio salva dove me lo mette?”
“…”

🙂 vedi che serve?

Antani | #

Gestisco documenti relativi a pi prodotti: o li moltiplico o devo ricordarmi su quale prodotto stata introdotta una certa caratteristica. Ho una cartella documenti da 2GB. Blinkx mi sta salvando la vita.

Andrea Beggi | #

Antani, forse hai bisogno di qualcosa di diverso di uno strumento di ricerca…

Giovy | #

@ Antani: non hai mai pensato a qualche software di gestione documentale, tipo DocuMind Pro o simili?

fullo | #

il desktop search IMHO ha senso in prodotti come beagle per gnome o il nuovo finder di mac che sono fortemente indirizzati all’utente (indicizzo solo quello che mio e non tutto l’hd) e che soprattutto riescono a creare dei collegamenti tra documenti ed applicazioni diverse. Con beagle ad esempio possibile analizzare sessioni di chat, affiancarle ad email sullo stesso argomento e cercare documenti che parlano delle stesse cose creando un vero e proprio “blocco di conoscenza”, il tutto eventualmente affiancabile a ricerche su web o aggregatori rss.

Putroppo siccome windows non ha un sistema di gestione dei file/directory come quello degli altri 2 dove posso solo scrivere nella mia HOME e nei path condivisi (oddio… in teoria l’avrebbe ma poi gli sviluppatori di software fanno lasciare i log nei posti pi differenti invece che in “Documents and Settings\$username”) l’unica tipologia di ricerca disponibile diventa quella brutale.
E per fare una ricerca brutale come fa google search basta abilitare l’indicizzazione dei dati e premere F3, senza appesantire ulteriormente il sistema per avere una G nella traybar.

Edoardo73 | #

Mi permetto di dissentire sull’utilita’ dello strumento googleliano.
Nel senso che secondo me, utile lo e’ davvero. Dipende molto da “cosa” si debba cercare.

Trovo abbanstanza inutile usare il desktop search solo per cercare un file che non trovo piu’. Per queste ricerche va piu’ che bene la funzione trova di windows.

Trovo invece utilissimo e perfettamente funzionante, la ricerca incrociata tra cache, file ed internet. Partendo dalla ricerca “web” otterremo comunque le prime due risposte basate sull’indicizzazione dei file nel pc.

In pratica, desktop search mi permette di vedere se per la ricerca data, esiste qualcosa di simile nel computer.

In questo modo:
– evito di cercare nuovamente un sito che ho visitato (e c’e’ il find sulla cronologia, vabbeh);
– vedo al volo se ho gia’ dei documenti con lo stesso nome della ricerca (utile con gli mp3);
– ho comunque il risultato di una ricerca classica con google.

Si lo so, tutto cio’ si puo’ fare senza google desktop search. Per chi ha qualche decina di migliaia di file… forse e’ piu’ comodo del find di windows, anche perche’ indicizza i file nei tempi morti del pc.

Ciao

Andrea Beggi | #

Le cronologie e le cache dei browser mi bruciano addosso, me ne libero prima possibile e con frequenza!

Tambu | #

beh, parlando solo del Google desktop, la funzione di ricerca istantanea nelle email di Outlook, qua in ufficio, salva molte persone… hanno la posta di 6 anni sparsa ovunque (!!!!) e ormai quello l’unico modo per risalire a qualcosa 🙂

hipst3r | #

Gli strumenti di cui parli non servono per cercare documenti sparsi per il disco rigido, ma per cercare “nei” docuemnti.
Poni il caso di non ricordare la sintassi di ipvsadm. Sbatti la stringa “ipvsadm sintax” in Copernic Desktop Search e in un attimo hai tutti i documenti che parlano di LVS ordinati per data.
A me non sembra inutile, anzi. Certo se i documenti sono pochi, e magari li hai scritti tu, o hai la memoria di Pico Della Mirandola non ti serve niente di simile.

Andrea Beggi | #

Ma hipst3r, questa funzione la ha anche la ricerca di Windows…. e il risultato lo puoi ordinare come vuoi: nome, data reazione, posizione, ultima modifica, tipo ecc ecc
Se attivi il servizio di indicizzazione la ricerca ancora pi rapida.