Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Privacy

19 risposte su “Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196”

  1. io invece ho un cliente che tutte le volte che mi chiama pretende che gli chieda una password perchè teme che qualcuno possa chiamarmi imitando la sua voce. E non sto scherzando.

  2. Io ho creato un png 1024*768 dove ho scritto combinazioni di:

    – url
    – username
    – password

    Lo uso come dekstop e l’ho messo su flichr per averlo sempre disponibile.

    Sto pensando di farne delle magliette per l’estate…

  3. io gradirei una maglietta di davidonzo e sto pensando di farmi serigrafare a mo’ di graffiti sull’auto quei maledetti codici bancomat e carta di credito che non ricordo e chiaramente pin cellulare codici ftp e user e password di gmail 🙂

    scherzi a parte qui la cosa si fa seria; il processo della sicurezza informatica è più attuale che mai..

  4. bè io lo trovo molto “normale” giusto oggi ho scritto di chi di tecnologia non mastica, e nel mio negozio quando qualcuno digita il codice pin del bancomat io di solito mi giro per non vederlo l’altro giorno una signora che stava digitando il pin mi ha detto… non è molto educato girarsi davanti ad una signora……

  5. L’unico difetto dei post-it è che se vengono appiccicati in quel modo tendono ad “alzarsi” (la foto lo mostra chiaramente) e non stanno mai dritti, e si fa fatica a leggere la password !!!

    Nessuno usa le griglie di Excel ???
    Sono comode, ci stanno tutte le user id e le psw che vuoi, e puoi anche creare divertenti combinazioni 😉

I commenti sono chiusi