Hello, is there anybody in there?

La corsa è una passione degli ultimi anni che sembra destinata a rimanere un po’ nella mia vita. Qui sopra ho sempre scritto delle mie passioni senza troppi filtri, ma per qualche ragione in questo caso è stato diverso. Non so perché sia successo, forse perché temo venga catalogata come rincoglionimento presenile (cit.), forse perché ho paura di annoiare chi non è interessato, non lo so. Quello che è successo, e succede, è che una cosa importante della mia vita ha troppo poco spazio qui sopra. Anche se scrivo molto meno, tengo sempre molto a questo blog: è comunque una parte di me, e ho deciso che da oggi vi troverà spazio anche la corsa. Continua a leggere

Importare da iobloggo a WordPress – nuova versione

Tempo fa ho scritto un post con le istruzioni per importare un blog da IoBloggo a WordPress. Con il tempo le piattaforme si sono evolute e la procedura ha smesso di funzionare.

Marco Grossi mi segnala via mail la disponibilità di un nuovo importer creato da Frederic Argazzi e Bunker bnkr.it. Ecco le istruzioni che mi ha mandato:

  1. Scaricare e scompattare l’importer.
  2. Copiare i due file iobloggo.php e pclzip.lib.php nella cartella wp-admin/import.
  3. Fare l’esportazione da iobloggo.
  4. Estrarre tutti i file .txt
  5. Aprire il file post_tag.txt e controllare che non ci siano caratteri strani. Salvare il file in UTF8: questo è fondamentale perché l’importazione dei tag vada a buon fine.
  6. Ricreare un file .zip senza struttura di cartelle interna.
  7. Se il blog di destinazione non è vuoto, fare un backup del database di WordPress.
  8. Andare in Strumenti-> Importa -> Iobloggo e caricare il file .zip.
  9. A questo punto bisogna procedere con le varie fasi dell’importazione, che sono divise in step per non avere problemi di timeout. Basta un po’ di pazienza e continare a cliccare su “Prosegui”.

Io non ho avuto modo di provarlo, Marco mi assicura che l’importer ha funzionato con blog molto grandi con migliaia di post, tag e commenti. Fatemi sapere nei commenti. Continua a leggere

Splinder Importer 2010

Ci sono buone notizie per chi volesse trasferire il proprio blog da Splinder a WordPress. Con le ultime versioni di Splinder e WP, il vecchio importer creato da Fullo sulla base del primo di Francesco Terenzani aveva praticamente smesso di funzionare.

La novità è che Aioros ha riscritto il plugin, che adesso funziona perfettamente. Seguite le semplici istruzioni che trovate sulla pagina relativa e non dovreste avere problemi.

Alcune precauzioni: incollate il vecchio template in un file di testo e salvatelo sul vostro PC, in modo da poter ripristinare le impostazioni originali di Splinder. Il plugin tende a consumare molte risorse, quindi il consiglio di installare un WP in locale è da seguire assolutamente. Ricordate che se il blog su Splinder è impostato come privato l’importazione non andrà a buon fine. Continua a leggere

Cambio hosting WordPress: un esempio pratico

Oggi ho terminato lo spostamento di hosting da Aruba a WebPerTe di Mamma Imperfetta. Il caso è interessante perché, malgrado le dimensioni del database non propriamente maneggevoli e la quantità di dati da spostare, il processo si è svolto rapidamente e senza inconvenienti grazie a un minimo di pianificazione e alla disponibilità del nuovo hoster. Lo spostamento prevedeva anche il cambio mantainer, fatto in concomitanza con l’hosting.

Appena Silvia ha avviato le pratiche di acquisto e trasferimento del dominio, ho provveduto a salvare 350 MB di file via FTP e 30 MB di database. La configurazione del blog è abbastanza complessa, sia per l’elevato numero di plugin (circa 40) che per l’altissimo numero di file generati da un paio di essi. Per stare sul sicuro ho fatto sia un salvataggio del db via PHPMyAdmin, nel doppio formato testo e compresso, che una esportazione del file XML via pannello di amministrazione. Per precauzione supplementare ho salvato uno screenshot dei plugin attivi e uno della configurazione degli widget della sidebar. Tutti i dati sono stati duplicati su due computer diversi e su DropBox (*). Continua a leggere

108.bz

Finalmente l’amico e collega Giuliano si è deciso ad aprire un blog. Ne sa a pacchi, più di una volta mi ha tolto dai guai e scrive di robe uber-geek. Se fate un mestiere che somiglia al nostro vi consiglio caldamente di aggregare il suo feed.

(Bonus track: è anche un ottimo fotografo, date un’occhiata al suo Flickr.)