Asus P2B, un piccolo proiettore portatile

Asus P2BHo avuto recentemente modo di provare per qualche settimana un proiettore LED di Asus, il P2B. E’ un oggetto portatile, estremamente compatto, dotato di una batteria ricaricabile e di diverse interessanti caratteristiche. I dati tecnici completi sono sul sito del produttore.

E’ un portatile di classe “pico”, di dimensioni molto compatte, all’incirca come la custodia di un CD. Pesa meno di 700 grammi e utilizza un alimentatore standard da notebook Asus. E’ dotato di un piccolo telecomando, di cui parliamo dopo, ed è equipaggiato con una serie di ingressi che lo rendono molto versatile e in grado di essere collegato praticamente a qualsiasi cosa. E’ interamente costruito in materiale plastico, ma dà comunque la sensazione di essere un prodotto robusto. In dotazione c’è anche una borsa per il trasporto, che avrebbe dovuto essere un filo più grande per essere meno noiosa da utilizzare. Continua a leggere

Asus WL-330NUL

Asus-WL-330NUL

Smartphone, tablet, notebook, fotocamere, orologi, gadget. Sempre più oggetti sono in grado e hanno bisogno di connettersi alla rete; il Wi-Fi è una tecnologia matura, stabile, economica, ubiqua e che scala (abbastanza) bene.  Le necessità, specie in viaggio, sono le più disparate e a volte si presentano delle situazioni difficili da prevedere. In questi frangenti avere un dispositivo flessibile e versatile come questo piccolo router di Asus potrebbe risolvere diversi problemi.

L’oggetto ha le dimensioni di un piccolo accendino e pesa meno di 20 grammi. Dentro ha tre cose: una interfaccia USB, una porta ethernet e un chip Wi-Fi. La cosa divertente è che i tre elementi possono essere “combinati” tra di loro in qualsiasi modo possa servire, ma andiamo con ordine. I dati tecnici dell’oggetto si trovano sul sito Asus. Continua a leggere

Cuffie Sony MDR-XB910

Ho avuto la possibilità di provare per qualche settimana le cuffie ad archetto Sony MDR-XB910. Si tratta di un prodotto dall’estetica che non passa inosservata, secondo le ultime tendenze metropolitane.

Sony-MDR-XB910-1

Il corpo delle cuffie è in plastica robusta con inserti in alluminio. La qualità dei materiali sembra buona e l’assemblaggio è preciso. Pesano circa 300g, ma sono molto comode, grazie all’adeguata conformazione dell’archetto e alla generosa dimensione dei padiglioni. L’imbottitura, molto morbida, avvolge completamente le orecchie e distribuisce molto bene il peso, che non dà il minimo fastidio. Chi porta gli occhiali potrebbe essere costretto a spostare le astine un po’ più in alto per farle stare fuori dai padiglioni (a me danno fastidio se rimangono schiacciate dentro). Continua a leggere

Cuffie per correre: la mia classifica personale

Correre mi piace, è un momento della giornata da cui tutte le cose brutte rimangono fuori, restano solo i pensieri positivi, le cose belle, le mie passioni. Ascoltare musica mentre corro è una cosa di cui non posso fare a meno: la musica mi carica, mi rilassa, mi fa pensare, mi trasporta scandendo il ritmo della mia corsa.

Correre è una cosa faticosa che per essere goduta appieno deve prescindere il più possibile dai fastidi e dalle distrazioni che con la corsa non c’entrano: le scarpe devono essere confortevoli, gli indumenti non devono irritare, le cose che porto non devono muoversi o far “sentire” la loro presenza. Continua a leggere

Rete Vodafone LTE – Sony Xperia Z

Grazie a Vodafone ho avuto l’opportunità di provare per qualche settimana la nuova rete LTE, uno standard di telefonia mobile cellulare che raggiunge elevatissime velocità (teoriche) di trasferimento dei dati. Sulle modalità di funzionamento dei dati su rete cellulare avevo accennato qualche tempo fa, sempre in relazione alla rete Vodafone, ma con considerazioni che valgono per tutti gli operatori; il post è un po’ datato (risale a tre anni fa) ma il succo del discorso è lo stesso: Continua a leggere