Prova Microsoft Surface RT: sistema operativo e considerazioni

Nel post precedente ho illustrato l’hardware e le impressioni di utilizzo del tablet Microsoft Surface RT. Qui la prova continua parlando del sistema operativo e facendo alcune considerazioni più generali.

SurfaceRTIn questo momento Microsoft copre tutti i settori del personal computing: Windows 8 su desktop e notebook, Windows Phone su smartphone, Windows RT e Windows 8 su tablet. Mentre nel primo caso è destinata a “vivere di rendita” ancora per un pezzo, a prescindere dalla qualità del sistema operativo, la scommessa su telefoni e tablet è relativamente recente. Continua a leggere

Prova Microsoft Surface RT: hardware

Ho avuto modo di provare per un paio di settimane il nuovo tablet di Microsoft: Surface RT. E’ dotato di un sistema operativo Windows RT e costa poco meno di 500 euro, esclusi gli accessori. Il mio giudizio è positivo e in questo post vi parlo dell’hardware e dell’ergonomia.SurfaceRT

Si tratta di un tablet da 10,6 pollici 16:9, da poco disponibile in Italia, ed equipaggiato con il sistema operativo Windows RT. Tutte le specifiche tecniche sono sul sito di Microsoft. L’aspetto è quello classico di questo tipo di dispositivo, con i tasti e le interfacce disposte lungo i bordi, e un unico tasto touch nella parte inferiore con il logo di Windows. Lo chassis è in magnesio scuro satinato dall’aspetto robusto, e trasmette un buon feeling all’impugnatura; a spanne sembra più leggero di iPad. Come tutti i tablet mi dà un senso di “pericolosità” quando lo tengo con una mano sola, poiché il peso e le proporzioni non mi rassicurano, e un’eventuale caduta mi sembra debba avere effetti devastanti, ma questa è solo una mia fisima personale. Continua a leggere

Raspberry PI con XBMC

Incuriosito dalla descrizione di un collega, un paio di settimane fa ho acquistato un Raspberry PI. Il computing a basso costo mi ha sempre interessato, e questo oggetto non fa eccezione: un computer delle dimensioni di una carta di credito che costa 33 euro. Raspberry PI Model BLo schema qui a lato mostra le sue interfacce, le specifiche tecniche sono sul sito del rivenditore, e altre informazioni sono reperibili sul sito ufficiale e sulla relativa pagina Wiki. Si tratta essenzialmente di un computer da collegare alla TV (o a un monitor) tramite HDMI o video composito; l’alimentatore è standard micro-USB e va bene quello di un telefono cellulare, basta che abbia un minimo di potenza. Per la prima configurazione è necessaria una tastiera USB, e il sistema operativo gira su una scheda SD da 2GB o più. Non tutte le SD sono compatibili, ma una classe 10 di marca non dovrebbe avere problemi: io uso una Transcend da 8GB SDHC presa a 8 euro su Play.com. Continua a leggere

Sitecom Network TV Media Player MD-273

Sto provando da qualche giorno un Sitecom Network TV Media Player. Si tratta di un media player declinato nella sua espressione più classica: preleva contenuti dalla rete locale o da un’unità USB collegata localmente e li riproduce sul vostro televisore.

E’ un oggetto compatto e poco appariscente, le plastiche sono di ottima qualità e l’assemblaggio è ottimo; la dotazione comprende il telecomando, l’alimentatore, un cavo di rete, un cavo AV composito, un cavo HDMI, un CD con il manuale e un paio di flyer. Tutti i dati tecnici si trovano sul sito Sitecom, al link qui sopra. Continua a leggere

Western Digital WD TV Live

Ho avuto modo di provare per alcune settimane un media player WD TV Live. Si tratta di un oggetto appartenente ad una categoria abbastanza numerosa di dispositivi che fanno essenzialmente la stessa cosa: riproducono contenuti multimediali dal maggior  numero di fonti possibili e li mostrano su un televisore. Dando per scontato che i formati supportati siano i più disparati e le fonti disponibili siano grossomodo le stesse (rete, storage USB, internet), la battaglia si gioca principalmente su interfaccia, velocità, continuità di supporto da parte dei produttori e rapporto qualità prezzo. Continua a leggere