V for Vendetta

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Ho appena finito di vederlo.
Un gran film, che al tempo della sua uscita non avevo considerato. Ho deciso di guardarlo grazie ad un commento di Lawrence.

Beneath this mask there is more than flesh.
Beneath this mask there is an idea, Mr. Creedy, and ideas are bulletproof.

E poi mi chiedono “perché perdo tempo col blog”.

20 risposte su “V for Vendetta”

  1. Mi piace anche quando recita le parole di Guy Fawkes:

    “Remember remember the fifth of November
    Gunpowder, treason and plot.
    I see no reason why gunpowder, treason
    Should ever be forgot…”

    🙂

    ora come dicono la sopra ti manca solo il fumetto 😉

  2. Vabbe’ dai, è come chiedersi se sia più buona la pizza o gli spaghetti… dove mettere Sandman? O, per rimanere all’ambito supereroistico la saga del Cavaliere Oscuro e la Rinascita di Devil ad opera di Miller? 🙂

  3. V for Vendetta e’ il capolavoro di Moore.
    Rispetto a Watchmen, infatti, si coglie il senso pieno dell’opera anche senza conoscere il mondo dei Super Eroi e del fumetto cosa invece, se vogliamo, quasi basilare per capire poi alcuni meccanismi rivoluzionari dell’ opera stessa.

    Sandman di Neil e’ una bellissima opera. Ha sempre sofferto – secondo me – dell’alternarsi dei disegnatori, alcuni dei quali assolutamente non adatti (a mio avviso, chiaro) a delineare i tratti sognanti delle sue storie.

    I lavori di Miller, invece, benche’ epocali per il mondo dei super-eroi, non si avvicinano neanche lontanamente alla complessità narrativa, linguistica ed iconografica dei lavori di Moore e di Gaiman.

    Di Moore, in tempi recenti, ho goduto nel leggere Top10 e La Lega degli Straordinari Gentiluomini ( questi sono quasi un divertissment dell’autore) e Promethea, che *al momento* mi pare il suo manifesto intellettuale.

    Let’s the discussion roll 🙂

  4. Beh sono d’accordo solo in parte, tu stesso affermi che i lavori di Miller sono epocali per il mondo dei supereroi, ed il fatto che abbiano portato (insieme a quelli di Moore), a nuovi paradigmi, direi che è sufficiente a considerarlo un grande… poi fare a chi ce l’ha più o meno lungo direi che è senza senso 😉
    Di certo vanno letti tutti e tre, non per nulla li si considera “la trinità” del fumetto contemporaneo…

    Sono d’accordo sul fatto che Sandman abbia spesso sofferto di disegnatori non all’altezza, che peccato… 🙁

  5. Beh gli autori del film sono quelli di Matrix, o sbaglio ? Quindi vedendo i tuoi ultimi post doveva piacerti per forza..comunque sono inutili secondo me i paragoni con il fumetto, credo sia sempre errato fare un compare tra fumetto e film, tanto si rischia di rimanerci male, per uno o l’altro aspetto.

I commenti sono chiusi