WordPress su memoria USB

Esiste un modo molto semplice per portare sempre con sè un server Apache PHP MySQL, magari con un’installazione di WordPress per provare le modifiche al template, oppure per mostrare rapidamente a qualcuno come funziona la gestione del vostro blog.
Sono sufficienti una memoria USB e 10 minuti ed avrete il vostro “WordPress da asporto”.

UltraVNC listen mode

…cos’è e come funziona UltraVNC Viewer listen mode?
Ciao, Carlo.

UltraVNC Viewer listen mode è una modalità di funzionamento “inversa” della connessione tra il client ed il server. In pratica permette di connettere il controllore al controllato per mezzo di una connessione iniziata dal controllato (server), e non dal controllore (client).
Nella modalità normale di funzionamento, si inserisce l’indirizzo IP dell’host di cui si vuole prendere il controllo (oppure il nome FQDN) nel client, che si incarica di contattare il server che ascolta sulla porta 5900/TCP.
In alcuni casi non è possibile aprire o inoltrare una porta TCP verso il server, quindi è impossibile raggiungerlo dall’esterno. Si può rimediare con il Viewer in listen mode.
In pratica è necessario pubblicare la porta 5500/TCP dell’host su cui gira il client, e lanciare UltraVNC Viewer listen mode, che rimane in attesa di connessioni nella systray.
A questo punto sul server si clicca l’icona del server nella systray con il tasto destro, si sceglie la voce “Add New Client” e si compila il campo “Host Name” con l’IP (o il nome FQDN) dell’host su cui è in ascolto il Viewer. La connessione partirà normalmente.
Questa modalità di funzionamento è molto comoda per chi fa assistenza remota di molti host: basta configurare una volta sola il lato client, senza dover toccare le configurazioni di rete di ciascun lato server. Continua a leggere

Webradio, router e DynDNS

Ricevo parecchie richieste di commentatori che, dopo aver fatto funzionare una Webradio in locale, non riescono a farsi sentire dai propri amici su internet. Oppure hanno difficoltà ad utilizzare il servizio DynDNS, che permette di essere raggiunti tramite un nome a dominio, invece che con il proprio indirizzo IP.
Riassumo qui diversi post e commenti, per ricapitolare alcune cose che potrebbero essere utili.

Rendere sicura (?) una rete wireless casalinga

Wireless NetworkNegli ultimi tempi il wireless si definitivamente affermato, e da chicca tecnologica per pochi, è diventato un prodotto consumer di alta diffusione.
E’ un sistema che presenta molti vantaggi: non dover cablare tutto, e navigare dalla poltrona preferita (o seduti altrove :D) sono sicuramente belle comodità.
Purtroppo utilizzare onde radio invece di cavi introduce diversi problemi di sicurezza. Ad aggravare la situazione contribuisce il fatto che le configurazioni di default di questi dispositivi sono completamente “aperte”, in modo da favorire gli utenti meno esperti.

Creare uno screensaver con le vostre foto

IrfanView è un ottimo visualizzatore di immagini gratuito. A dispetto dell’interfaccia spartana ha moltissime funzioni, è altamente personalizzabile e viene fornito con un buon corredo di plugin.
Io lo uso da anni e vi consiglio di provarlo, se ancora non lo conoscete.
Una delle funzioni di questo programma permette di creare screensaver personalizzati dalle proprie immagini.
L’utilizzo è molto semplice: dal menu File scegliete Slideshow, navigate fino alla cartella con le immagini ed aggiungetele alla lista. Impostate i parametri di visualizzazione delle immagini ed il comportamento dello slideshow secondo i vostri gusti, e cliccate su Save as EXE/SCR file.
Potete scegliere se creare un eseguibile standalone, oppure un classico screensaver con estensione .scr, da aggiungere nelle proprietà dello schermo.
L’eseguibile è perfetto per presentazioni che volete masterizzare, magari impostando un autorun.inf che lo faccia partire automaticamente all’inserimento del CD.
Così a Natale potrete mandare le foto del gatto alla zia, che riuscirà a vederle senza tenervi al telefono due ore. Continua a leggere