Andrea Beggi

I'm not crazy: my mother had me tested.

Scampato pericolo

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Telefonata disperata: “Aiuto! Ho riavviato il server (spegnendolo brutalmente n.d.r.), e adesso mi chiede di inserire un programma, BIOS, la tastiera, le cavallette, ahhhh, vieni subito!!!”.
Mi fiondo dal cliente: “Press F1 to continue”. Tolgo una pallina di carta tra la F e la G, che premeva un tasto, premo F1, faccio firmare il foglio di lavoro (1 ora), saluto e me ne vado.

4 Commenti

TheEgo | #

😀 Wow…anche io adoro quando succedono queste cose! La palla se devi farti tanti chilometri per niente!eheheh

Brod | #

Sminuisci il supporto psicologico…
Quando i tecnici lo capiranno incominceranno a farsi pagare sul serio…
Ciao e grazie per la lezione di inglese.

Blimunda | #

Fila chilometrica alla Asl. Tocca a me e l’addetta, sconsolata, mi dice le ferali parole: “Il computer non funziona, devo chiamare l’assistenza”. Tre telefonate a vuoto. Mentre sto perdendo le speranze, capto una conversazione dell’addetta con la collega: “Dice System Error or no disc”. Timidamente mi sporgo e suggerisco: “Signora, non è che c’era dentro un dischetto quando l’ha avviato?” Agnizione. Rimozione del dischetto. Press any key. Funziona. Me ne vado con la prenotazione di una visita e una standing ovation di vecchiette in fila, olé.