Leopard su iBook G4: non ne vale la pena

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Possiedo un iBook G4 da un paio d’anni, ormai. E’ equipaggiato con 1GB di memoria RAM e un disco da 80 GB; è il modello con lo schermo 12 pollici. Sono sempre stato molto soddisfatto dell’oggetto, e ho deciso di acquistare Mac OS/X 10.5 (Leopard), appena uscito.

Non ne sono molto contento.

Le prestazioni sono calate, il computer è più lento in quasi tutte le operazioni e in generale restituisce l’impressione di un senso di “pesantezza” che non aveva mai avuto. Due cose in particolare, che prima funzionavano benissimo, adesso hanno problemi, e si tratta di aspetti fondamentali per l’utilizzo che faccio di iBook, ma andiamo con ordine.

Nel corso di questi due anni si sono susseguiti una serie di aggiornamenti del precedente sistema operativo; mi rendo conto solo ora che le prestazioni sono andate calando di pari passo. Si tenga conto che non ho tante applicazioni installate e non ho mai pasticciato con la configurazione, ma il computer era diventato comunque più lento. A naso direi che l’introduzione del supporto ai processori Intel ha eroso (comprensibilmente) l’attenzione degli sviluppatori Apple verso gli utenti PPC. In ogni caso, in quasi due anni non ho mai reinstallato nulla: la formattazione era ancora quella con cui il computer mi è stato spedito.

Avevo preso la decisione di rifare una installazione pulita, quando è finalmente uscito Leopard: al che ho deciso di acquistarlo e fare un po’ di prove.

Come prima cosa ho acquistato un disco esterno FireWire e l’ho usato per fare un backup completo con SuperDuper, dopodiché ho verificato che il sistema clonato fosse in grado di avviarsi dal disco esterno, quindi ho scollegato il box e ho proceduto all’aggiornamento del sistema.

Dopo poco più di un’oretta avevo un sistema Leopard funzionante, con i seguenti (gravi) problemi:

  • la rete wireless non funziona più velocemente come prima. Non riesco più a riprodurre un DivX residente su una share di rete senza ottenere uno scempio inguardabile per i continui scatti ed interruzioni del video. VLC è aggiornato all’ultima versione ed è nativo PPC (provato anche l’universal binary). Sarà VLC che non funge bene con Leopard? Mi sembra strano: è dichiarato compatibile e comunque neppure con la prerelease dell’ultima versione, che dovrebbe risolvere qualche problema, si ottengono grandi miglioramenti.
  • ancora più grave: il sistema si pianta inesorabilmente cercando di accedere alle cartelle condivise di un piccolo NAS, in pratica un box HD esterno con l’interfaccia di rete. Accesso a share Windows e linux sempre OK, ma se tento di accedere al NAS, il computer si blocca al punto da doverlo spegnere brutalmente.

Prova del nove: ripartendo dal precedente sistema operativo ormai residente sul disco esterno, funziona tutto a meraviglia.

Secondo tentativo: questa volta faccio l’installazione da zero formattando il disco e ripristinando dati e applicazioni tramite l’assistente alla migrazione di OS/X, che tra l’altro funziona benissimo ed è un sogno per chi abbia mai dovuto fare una roba simile su Windows.

Stessi identici problemi: la wi-fi “succhia” e l’accesso al NAS brasa la macchina. 🙁 Nel frattempo esce anche la 10.5.1, che diligentemente scarico e installo. Cambiato qualcosa? Naaaaaa…. Sempre uguale.

Si aggiungano come ciliegine sulla torta che il computer è ancora sensibilmente più lento che col precedente sistema, e che lo sciccosissimo dock con i riflessi fa “sudare” parecchio la scheda grafica, che va un po’ in crisi generando gli effetti di zoom al passaggio del mouse.

Il resto delle applicazioni si comporta più o meno come prima, a parte la maggiore lentezza. Front Row, che è una novità per me, si blocca due volte su tre. L’applicazione più bella è Time Machine, ma mi serve poco poiché quasi tutti i dati che utilizzo sull’iBook sono online, ed il mio archivio principale è altrove.

Bilancio: se tornassi indietro spenderei i 129 euro di Leopard in una batteria nuova, dato che la attuale, dopo due anni di uso intenso non regge più di due ore.

L’impressione che ho è che il supporto per i vecchi processori ci sia solo per compatibilità, e che Apple abbioa deciso di abbandonare i vecchi clienti al loro destino. Un amico mi dice che con i processori G5 la situazione non è così grave, ma comunque le prestazioni non migliorano. In sostanza, si tratta di un sistema operativo troppo pesante per iBook.

Se siete nella mia situazione e ci state pensando, non fatelo: non ne vale la pena. Io sto accarezzando l’idea di fare un downgrade a Tiger.

76 pensieri riguardo “Leopard su iBook G4: non ne vale la pena

  1. Dopo aver “Leopardato” l’Imac e il MacPro proprio questo pomeriggio avevo programmato l’Ibook (stesso anno e stessa configurazione)
    Visti i problemi da te riscontrati…desisto. 🙂

  2. Anche io possiedo un ibook G4 da due anni modella da 1,42 Ghz 512 MB di ram e Hd da 60 Gb 14″. ultimamente arrancava per un uso esagearto da parte mia e per poca disponibilità di HD, così all’annuncio di Leopard ho preso un nuovo imac. Una volta arrivato e aver portato tutti i dati ho fatto un una bella formattazione dell’ibook e reinstallato tiger.
    Tutto questo per dire cosa? secondo apple sarebbe stato possible installarlo ma ho scartato decisamente la cosa in partenza. Piuttosto pensavo ad una distro linux per ppc (tipo debian) ma dopo una prova con livecd ho desistito.
    Un consiglio? …un bel downgrade!

  3. Thanks. Mi hai evitato di spendere un centinaio di euro. Anche il mio macmini ppc sembra essere diventato sempre più lento ad ogni aggiornamento di Tiger. Questa impressione non è solo tua.

  4. Bel post, Andrea… ho apprezzato molto (come sempre, del resto) la tua obbiettività.
    Ora sono curioso di leggere i parere (e le arrampicate sugli specchi) dei “FAN” di Mac, e non degli utenti.
    Quando è uscito Vista (che oggettivamente richiede macchine a prestazioni più elevate per funzionare meglio, benchè sia possibile installarlo anche su macchine di un paio di anni fa) ne hanno detto peste e corna proprio per la sua presunta “pesantezza”. Ora che è assodato (non sei il primo che leggo con queste argomentazioni) che anche Leopard è “più pesante” di Tiger, cosa diranno? Just curious… 😛

  5. Ogni tanto una voce fuori dal coro. Grazie Andrea… non ce la facevo quasi più con un mio amico macaco convinto che Leopard migliorava le prestazioni di *qualsiasi macchina*…
    Ciao,
    Emanuele

  6. Possiedo un Powerbook G4 17″ (Aprile 2005) con 1 GB di RAM e posso dire che Leopard ha dato nuova vita alla macchina, tra l’altro effettuando l’aggiornamento e non l’installazione da zero.

  7. Sono in procinto di fare l’upgrade su un PB12″ G4 1GHz. Mi sono documentato un po’ e ho avuto pareri discordanti.

    A una mia collega, PB 1.5 GHz e 512 MB di Ram, il sistema è diventato più scattante col Leopardo (formattone e installazione da zero).

    Un altro paio di persone si sono subito lamentate di eccessiva lentezza, ma dopo un paio di giorni una delle due macchine si è “svegliata” e non ha più dato problemi. Probabilmente si trattava dello spider di Spotlight che ricostruiva l’indice (ma non è detto che sia il tuo caso, se hai pochi documenti). Un consiglio è di lasciare il PB in “idle” per qualche ora e vedere che succede.

    Riguardo agli acquisti di batteria e Ram, io ho appena preso su eBay una batteria nuova a 35 euro con spedizione (dall’Italia) e una Sodimm PC2700 da 1 GB a circa 40 euro, spedizione da UK. Temevo in particolare per la batteria, e invece sono tornato a vedere più di 4 ore di autonomia.

  8. Ciao!
    Anche io ho fatto l’upgrade ma sono soddisfatta. Direi che abbiamo la stessa macchina, ma ho metà della ram e 40GB di HD.
    Non scalda piu’ come una volta, mai partita la ventola in 10 giorni. Prestazioni migliorate… ma io non ci devo fare chissà cosa quindi magari per me va bene così per miracolo.
    Comunque ho fatto una installazione pulita, riconfigurando tutto a manina.

  9. per vlc a scatti con video in play su wifi, potrebbe essere un prob di vlc che a me si presenta su macbook pro nuovo con OS vecchio quando cerco di mandare in play divx residenti su macmini. Il problema ce l’ho da quando ho aggiornato vlc per supportare mkv e adesso, per ovviare, uso sempre miro che va egregiamente sia su mkv che su streaming wifi

  10. ho anch’io l’iBook G4, ma ero già stato avvertito che sarebbe andato più lento e, considerato che non mi interessa avere troppe pippe grafiche, direi che a sto punto sto bene così. perlomeno fino a quando verrà mantenuto il supporto a tiger…

  11. Ecco lo sapevo, sei il secondo di cui mi fido che dice che non vale la pena.
    E quindi mi tengo in tasca questi 129 euro. Magari mi ci compro un disco firewire esterno…

  12. Premetto che io ho un macbook con processore intel a 64 bit, quindi per me il sistema è leggermente più rapido con Leopard che con il tiger, anche se veramente di pochissimo. Per il problema del NAS ti metto una pulce nell’orecchio: spotlight. Ho notato che spotlight ora indicizza tutto quello che in quallche modo di connette al tuo mac, il che, se l’hardware non è dei più potenti, potrebbe risultare un problema, anche perché (e secondo me l’errore è qui) no mi pare (l’ho natato sul mio) che spotlight si faccia problemi per il fatto che stai facendo qualcosa e hai bisogno di risorse. Se questo succede su un intel a 64 bit, non oso pensare su un G4…

  13. Quindi tu sconsigli di acquistare un macbook(non pro) con Leopard?
    O sconsigli solo l’upgrade da Tiger a Leopard per chi ha un vecchio macbook?
    Volevo proprio farmi IL regalo di natale…

  14. Lorenzo, la qualità di Miro è imbarazzante: decodifica in modo penoso. Inguardabile.
    Silvia, l’unica cosa che sconsiglio è quella su cui ho esperienza diretta, cioè aggiornare a Leopard un iBook di due anni fa.

  15. Se volete usare Leopard decentemente assicuratevi di avere almeno 2Gb di memoria RAM sulla vostra macchina.

    In ogni caso concordo con Andrea sul fatto che e’ altamente ottimizzato per macchine con CPU Intel.

  16. Uhm..anche a me si freeza il finder e devo spegnere il MacMini quando tento di accedere al NAS; credo si debba per forza aspettare la 10.5.2.
    Riguardo alle prestazioni, non ti so dire ; ho appena montato 1GB di ram ed un hd da 7200rpm ed il sistema, ad occhio, mi pare piu’ reattivo.

  17. Io pensavo che su un computer con 1,25ghz di processore girasse male anche Windows 98… ah no…. stiamo parlando di Apple… e si’ rallenta un po, anche la mia esperienza personale. Volevo solo far notare ai piu’ che l’hardware dell’ibook in questione e’ alla stregua di un Pentium III , poi con 32mb di ram video, e quindi mi sembra “normale” che faccia un po fatica…. Provate con Vista…..!!! Non ho avuto problemi invece con la wireless ma non ho testato un NAS…

  18. Bè su win 98 il n on plus ultra era rappresentato Da un pentium III 800! e le schede video di fascia alta erano roba con al massimo 32 mb di ram su slot isa o al massimo pci….

    peccato che 1.25 ghz di ppc in termini di prestazioni si possano almeno raddoppiare per due e paragonare senza problemi ad un pentium 4 con 2 ghz di frequenza. questo grazie alla tecnologia risc di quei processori. Sapessi poi quanti pc portatili oggi vengono venduti con sk video che condivide la memoria del sistema! (Magari 32mb tutti suoi!!!!) solo che nessuno si lamenta, e chi deve farci cad compra qualcosa di più serio ….

  19. Per esperienza posso dire che Leopard sta generando in queste prime fasi d’uscita dei casini “a random”, sia si parli di Intel sia si parli di PPC.

    E’ una cosa strana ma per il momento è così.

    Per me non dipende affatto che sia un PPC (lo dimostrano i tanti soddisfatti che lo hanno installato) ma da qualche altro misterioso bug (per ora) di Leopard.

    Su macvillage stiamo raccogliendo i bug: http://www.macvillage.it/forum/viewtopic.php?t=3629

  20. Non ho ancora avuto modo di provare leopard ma ricordo che quando aggiornai a tiger la differenza di prestazioni si notava parecchio. È una cosa plausibile.

    Personalmente credo che sia il periodo giusto per vendere il mio powerbook… tra poco inizieranno a sparire sempre più applicazioni PPC e la situazione diventerà solo più seccante di giorno in giorno.

  21. Sono proprio l’ultimo ad osannare qualsiasi cosa basta che sia Apple (anzi, visto che mi costi tanto pretendo tanto) ma per quello che vale devo dire, come Francesco, che Leopard sul mio Powerbook G4 17″ del 2003 (1GB di RAM e un disco nuovo da 120GB) gira molto ma molto bene, non potrei dire che vedo differenze con Tiger neanche sulle operazioni in rete più pesanti. Riflessi nel dock e coverflow vari girano fluidi come sugli intel ma c’è da dire che il powerbook ha una scheda video molto più performante dell’ibook. Quindi per me pollice in alto, visto il vantaggio dato dalle nuove funzionalità.

  22. Strano io ho installato leopard sul mio imac intel 20″ e tutto funziona benissimo e’ anche piu’ veloce di prima.

  23. Be considerando che l’ iBook e’ stato concepito nel 2003 e poi aggiornato nel processore fino al 2005 direi che il fatto che ti permetta di installare un nuovo sistema operativo io lo considererei un fatto positivo, ora tutti produttori di software stanno lavorando per i nuovi processori preoccupandosi della compatibilita con gli intel piuttosto che su i ppc degli anni scorsi.
    Non e’ una novita’ che mettano sul mercato OS con miriade di problemi, nel 93/94 c’era il “7.5” per il NUOVO “POWERPC” che non andava nemmeno a spinta, si bloccava ogni click, poi e’ uscito 75.1/3/5/6 …8.0/8.1 e da qui si e’ potuto parlare di una minima stabilita’.
    I beta tester sono quelli che fanno la coda davanti al rivenditore per acquistare la novita’.
    E’ sempre stato cosi.
    Io consiglio a quelli che usano il Mac per lavoro di aspettare sempre ..almeno 6 mesi. A genova ..per risparmiare..ci sono quelli che aspettano anni ed ancora oggi lavorano con il sistema 9.2.2 (ne ho rimesso in piedi uno ieri)
    Comunque aspettiamo gli Update
    Ciao
    Andrea

  24. Che storia… “il mondo ha strani schemi” (cit.)
    Comunque, viva l’ibook g4 che mi da ancora innumerevoli soddisfazioni! No, macosx ha fatto il boot solo qualche volta in situazioni di emergenza, perche’ va benissimo con la mia installazione originaria di quando l’ho comprato, una Debian unstable piu’ o meno regolarmente aggiornata. 🙂

  25. Io ho un powerbook G4 867 con un giga di ram, di circa 4 anni e non ho avuto nessunissimo problema, anzi alcune applicazioni come Neooffice e VirtualPc, prima piuttosto lente in avvio sono più scattanti di prima… La mia esperienza, estesa anche ad un PB 1ghz 1Ghz di ram è dunque di segno totalmente opposto e non trovo perciò fondato il consiglio ma voi fate un po’ come vi pare….
    Ciao a tutti

  26. scusa andrea..ma non era intuibile andasse così? Piuttosto nella tua situazione mi sarei letto qualche recensione su blog americani e vedendo il tutto avrei desistito non spendendo quei soldini…non potevi fare cosi? :/

  27. ah…comunque potresti sempre mettere piu ram al tuo mac..anche se non so a quanto possa arrivare l’iBook però ti consiglio buydifferent punto it

    Ho da poco acquistato 2x1gb a 50,90 euro piu 10 di spese di spedizione. Vanno benone e te lo consiglio come sito. ciao!

  28. Premesso che sono un “Mac fan” vorrei esprimere la mia opinione.
    Fino all’uscita di Leopard non ho mai avuto grandi dubbi sulla bontà del OSX e di come sviluppasse il software la Apple, ma purtroppo devo cominciare a ricredermi.
    Ho installato Leopard sul mio ibook G4 e le prestazioni sono crollate. Quando parlo di prestazioni non mi riferisco solo alla velocità di calcolo ma anche al tempo di risposta dell’interfaccia grafica (dock, finder ecc). Fino a qui tutto sommato la cosa potrebbe anche essere plausibile, il software si evolve e l’hardware con esso, ma ciò che mi ha lasciato ulteriormente perplesso è stato il banalissimo sviluppo di alcuni software esistenti evolutisi in modo tale da essere accattivanti per il mercato “consumer” e non
    migliorati nelle loro funzionalità (vedi le cartoline di “Mail” o “Spotlight” ecc).
    Insomma, credo che la politica Apple abbia cambiato dimensione e purtroppo ho il timore (quasi una certezza) che presto oltre alle prestazioni ci lamenteremo della qualità…. detto da un “Mac fan” ciò è molto doloroso.

  29. Penso che molte risorse di Apple si siano orientate massicciamente sui progetti iphone e ipod trascurando e rallentando anche la produzione di pc ……
    VEDREMO…………

  30. Premetto che sono uno “switcher” cioè uno che ha sempre usato pc e poi con i macintel ha cambiato fronte. Sul mio Macbookpro con 2 gb di ram e cpu 1,83 (e’ uno di quelli vecchi) ho notato un minimo miglioramento di prestazioni (upgrade da tiger) , sull’imac 20″ cpu 2,4 e 4 gb ram va a meraviglia(installazione ex novo), sul macbook g4 1,67 con 1 gb ram non l’ho fatto per problemi di compatibilità. Credo anche io che in apple abbiano deciso di abbandonare lo sviluppo per ppc e quindi tutto sia ottimizzato per intel (giustamente). Altro discorso per quanto riguarda i bug. ce ne sono tanti anche con la 10.5.1 dovremmo aspettare un po’. Sono reali i problemi di indicizzazione su dischi connessi in wifi (803.11 a/b/g) meno con il draft n e’ necessario attendere parecchio prima che spotlight finisca il lavoro (consiglio di attaccarli in usb o firewire cosi’ da velocizzare il tutto) strano che non ti succeda anche con condivisioni windows. ottimi time machine e spaces.

  31. Io un paio di settimane fa ho acquisito un powerbook 1,67GHz con 1GB di RAM e ci ho messo su Leoponz …. il sistema va su liscio liscio ….

    A questo punto mi chiedo:

    a) quanto processore hai ?
    b) disco da 4200rpm ?

    Penso che siano i due colli di bottiglia principali per una macchina come la tua.

    Su un PowerMac G4 da 733MHz con disco ATA66, infatti, l’installazione di Tiger (primo sistema con Spotlight) produce un rallentamento notevole della macchina rispetto al Panther che non ne era dotato.

    Insomma, credo che i problemi vadano ricercati in queste direzioni.

  32. Secondo me dovresti specificare di quale Ibook G4 si tratta.
    La famiglia Ibook G4 è composta da vari modelli con diverse configurazioni.
    Mi riferisco soprattutto al processore:
    un iBook G4 con architettura PowerPC 7455 (esistono sia modelli a 800 che a 1000 Mhz) certamente soffre con Leopard installato, soprattutto causa la poca cache di secondo livello (sappiamo che in architettura PowerPc conta parecchio).
    A mio avviso sugli iBook G4 con architettura PowerPC 7447a (da 1000 a 1330 Mhz) gira già molto meglio.
    Nel mio caso, iBook G4 1,3 Ghz 1,5Gb RAM Leopard gira sensibilmente piu’ veloce di Tiger..
    A dire la sincera verità la pensavo come te e quando ho installato Leopard mi aspettavo prestazioni scadenti. Forse sono stato fortunato, non so

  33. Per tutti: il mio iBook è l’ultimo modello prodotto, il più potente. Processore 1.33 GHz G4, 1 GB RAM. Il disco è un TOSHIBA MK8025GAS da 80 GB. L’unità è da 4200 giri, da qui la sua lentezza. Sui G5, sia per processore che per il resto dell’HW sicuramente Leopard gira meglio. Per coloro che come me hanno un iBook ultimo modello, non so che dire: se va bene, beati voi. Io non so più che prove fare.

  34. Il mio ibook… Rimpiazzato a Giugno con il nuovo macbook.
    Ero tentato, giuro. Provare a pimparmi l’ibook con leopard, per una seconda sfolgorante gioventù.

    Meno male che ci sei tu a bloccarmi.

    Leopard su macbook va ovviamente una favola, non avrei immaginato problemi così pesanti su un vecchio ibook.

  35. Io ho lo stesso problema con i NAS. La macchina con Leo si pianta inesorabilmente. Nessuno ha una idea per risolvere il problema. Con Tiger tutto funzionava a dovere.

  36. Ciao Andrea, mi dai un consiglio anche tu?
    Sto informandomi a più non posso su mac, compatibilità, affidabilità, ecc…perché sarei tentato di acquistare un macbook (visto che usufruirei dello sconto statale di 200 euro per i precari) portatile. Ora, premetto che non ho mai avuto mac come os, ma sarei tentato di fare il salto. Leggendo quello che scrivi i miei dubbi, tra gli altri, sono questi: il processore core duo basta da 2 ghz o ci vuole da 2.2 ghz? La ram a 1 gb basta? E la scheda grafica prevista? Bastano per il nuovo leopard?
    La differenza di prezzo del mac rispetto a un pari pc che è anche più “carrozzato” a livello hardware (peccato però che vista faccia schifo visto le risorse che succhia e la scomodità d’uso, lo verifico ogni giorno al lavoro) a questo punto vale?

    Grazie in anticipo ;D

  37. Alessandro, acquista pure tranquillo. Se proprio vuoi, più che il processore, metti 2GB Ram, oppure prendili dopo compatibili, che costano meno. Gli attuali notebook Apple sono più che adeguati per supportare Leopard senza alcun problema. Le applicazioni si trovano tranquillamente e puoi fare tutto quello che fai con windows, anzi, di più.

  38. Se può servire a complicare la discussione, ho installato Leopard su PM G5 dual 1.8 2 Gb RAM 2×320 Gb HDD e le prestazioni sono migliorate notevolmente, nonostante la scheda grafica (FX5200). Ora stavo valutando di installarlo sull’iBook 1,25 GHz di mia moglie, ma dopo la lettura di questo post… Ha il disco da 5400 RPM (la migliore modifica mai fatta su un portatile, un lavoraccio cane ma i risultati sono evidenti rispetto un 4200 RPM) ma non vorrei rallentare l’iBook.
    Per quanto ne sapete è possibile un eventuale downgrade da Leopard a Tiger senza formattare tutto?

I commenti sono chiusi