FRITZ!Box 7490

fritzbox_7490_front_en_800x350

I prodotti AVM sono una mia vecchia conoscenza: negli anni ’90 ho installato parecchi modem ISDN, e gli AVM erano quelli che funzionavano meglio. Per la mia prima connessione all’internet “moderno” ho usato per un paio di anni una scheda AVM ISDN a 128Kb/s che mi ha dato parecchie soddisfazioni. Per questo quando mi hanno proposto di provare un router AVM di nuova generazione ho accettato con piacere, e adesso vi sto scrivendo attraverso un FRITZ!Box 7490. Come al solito, tutti i dettagli tecnici sono sul sito AVM; si tratta di un prodotto estremamente potente e completo. Come da tradizione della marca tedesca, da sempre molto attiva nel campo della telefonia, ci sono tutta una serie di funzionalità aggiuntive che supportano DECT (fino a 6 telefoni cordless), POTS (due porte per telefono analogico, segreteria o fax) e ISDN (bus S0  per telefoni o centralino ISDN). In pratica FRITZ!Box 7490 può funzionare anche da centralino per piccoli uffici o studi professionali. Continua a leggere

Le nuove sfide digitali dell’auto. Tutto sta per cambiare.

Un paio di settimane fa ho partecipato a un incontro Opel in occasione della presenza in Italia della concept car Monza dove Holger Weyer (Chief Designer GM Europe Advanced Design) ci ha mostrato la vettura e ha spiegato come la forma e le soluzioni del prototipo attuale siano frutto di un’evoluzione del design che parte dal dopoguerra e che rispecchia sia l’evoluzione tecnologica che i cambiamenti sociali e culturali che hanno attraversato la storia. L’invito è stato anche l’occasione per presentare l’introduzione in Italia di Opel OnStar, una piattaforma comune a quasi tutti i nuovi modelli della casa che offre una serie di funzioni avanzate di connettività, diagnostica, assistenza e sicurezza. Il sistema che Opel ha presentato permette, tra le altre cose, di controllare remotamente alcuni parametri operativi dell’auto e di effettuare alcune operazioni come geolocalizzazione e blocco/sblocco delle portiere. E’ possibile contattare un operatore umano sia per le emergenze che per informazioni sulla navigazione e il sistema è in grado di lanciare autonomamente un SOS quando rileva un’incidente. Continua a leggere

Scarpe Adidas Ultra Boost

Un paio di mesi fa mi hanno regalato un paio di Adidas Ultra Boost perché le potessi provare con calma, e dopo averci corso un centinaio di chilometri condivido qui le mie impressioni.
Non si tratta di scarpe che passino inosservate: la tomaia brilla di un giallo fluo particolarmente vivo, rendendole poco adatte a situazioni diverse dalla corsa: diciamo che non potrete indossarle in ufficio neppure nei “casual friday”, ma ne esiste comunque una versione in un grigio leggermente più sobrio. Continua a leggere

Turin Marathon 2015. Del quando le cose sono peggiorate improvvisamente.

Dopo una notte di diluvio universale, alle 7 del mattino il cielo è terso e non si vede una nuvola. Arrivati in centro prendiamo l’ultimo caffè e mi preparo per la partenza. C’è meno gente di quanta me ne aspettassi: l’organizzazione dichiarerà poi 2500 iscritti. Mi unisco al gruppo, la temperatura è perfetta, ci saranno 15/16 gradi e il sole intiepidisce l’aria, vento completamente assente.

La partenza è in orario e non c’è molta ressa: mi aspettavo il solito show di gomitate e di gente che ti taglia la strada, invece è tutto molto ordinato e la gente è tranquilla. Continua a leggere

WordPress login: i cookie sono bloccati a causa di un errore inaspettato

WordPress errore cookieDopo un aggiornamento di WordPress la pagina di login potrebbe presentare l’errore: “I cookie sono bloccati a causa di un output inaspettato.“, rendendo impossibile l’accesso all’interfaccia di amministrazione.

Le impostazioni del vostro browser non c’entrano, e i link suggeriti riportano soluzioni che non sempre funzionano e sono sempre le solite: rinominare la cartella dei plugin via FTP ed eventualmente anche quella dei temi. Visto che ci ho messo un po’ per capire la causa, e la soluzione è difficile da trovare con Google perché è sepolta sotto un po’ di pagine di risultati inutili, lo scrivo anche qui. Continua a leggere